THE WINNER – Edoardo Comello

Il vincitore della puntata zero ha chiuso la serie di appuntamenti con la rubrica CONOSCIAMOLI MEGLIO

 

Aveva convinto tutti quella sera del 30 Aprile esibendosi dal salotto di casa, sia improvvisando che con il cavallo di battaglia registrato precedentemente, ieri sera abbiamo avuto modo di vederlo su un palcoscenico (seppur virtuale)  spaziare dal classico al contemporaneo sotto gli occhi attenti dei coreografi Marco Laudani e Alessio Vanzini, e della direttrice di Spellbound contemporary ballet Valentina Marini.

Non sarà mai un principe

 

Ha detto Alessio Vanzini <“ma credo che non sia neanche la sua aspirazione principale, analizzando l’endeor e le gambe in generale sicuramente c’è da lavorare, ma Edoardo è un ragazzo molto intelligente e sono sicuro che lo stia già facendo>”

Laudani conferma

Marco Laudani lo conosce da quando era piccolo e ha avuto modo moltissime volte di averlo alle sue lezioni :<” Edoardo convive da moltissimi anni con il diabete, questa cosa lo ha portato spesso a trascorrere momenti non proprio felici, ma ogni volta si è rialzato e ha continuato a studiare e ad impegnarsi al massimo, lui sa bene il percorso che vuole intraprendere e a mio avviso si sta formando nel modo giusto. Sicuramente dovrà lavorare ancora moltissimo soprattutto con il classico, ma non ha ancora sedici anni e io nutrirò sempre grande stima nei suoi confronti“>.

Il suo sogno è quello di entrare a far parte della famosissima compagnia del Nederlands Dans Theater e di lavorare con la coreografa Crystal Pite.

<“Se ambisci a certi livelli allora c’è un qualcosa che prescinde dalla tecnica ed è la tua personalità, il tuo modo di ballare utilizzando il tuo corpo in una forma che ti identifichi e che colpisca chi ti sta guardando perchè in quei movimenti riconosce la persona e non il singolo movimento, è un lavoro molto sottile e di crescita che deve essere costante. >”

Questo invece il pensiero di Valentina Marini che ha poi concluso con una sorta di invito ad aumentare ancora l’apporto di impegno :

<“è sicuramente un talento ed è vero che giovane, ma per gli obbiettivi che si è prefissato non è più “così giovane“>

Operazione in vista

 

In apertura di trasmissione Edoardo ci ha anche annunciato che ha scoperto di avere un problemino al ginocchio e che molto probabilmente dovrà essere operato, non ci ha specificato i dettagli ma speriamo davvero che possa essere qualcosa di facilmente risolvibile e che possa rimettersi presto.

Con ogni probabilità l’operazione verrà svolta a breve, essendo saltati moltissimi progetti a causa della pandemia da Covid-19 avrà così a disposizione tutta l’estate per la riabilitazione e farsi trovare pronto alla ripresa delle attività.

Edoardo Comello è un talento, un ragazzo di sedici anni con una voglia e una passione incredibile che ha molte ambizioni e la potenzialità di raggiungerle. In lui c’è una scintilla, quella non si trova in giro e non si impara da nessuno, se saprà custodirla e alimentarla siamo sicuri che un giorno diverrà un fiamma ardente dalla quale nascerà una carriera straordinaria.

Valerio Polverari